Art In The Park

L’ambiente pittoresco del Baur Au Lac è una magnifica galleria all’aperto.
Scolpire un’idea

La collezionista d’arte, curatrice, scrittrice e creatrice di Art In The Park, Gigi Kracht, ricorda l’esatto momento in cui nacque la scultura del Baur au Lacriconosciuta a livello internazionale.​​

Sedici anni fa, la signora Kracht, moglie di Andrea Kracht, proprietario di sesta generazione dell’hotel di Zurigo, incontrò l’artista Fernando Botero sulla suggestiva terrazza Rive Gauche del Baur au Lac. Stava scrivendo una storia da inserire su Views, la rivista dell’hotel, sull’artista e scultore colombiano, ospite frequente dell’hotel. Gigi ricorda: “In una magnifica mattina d’estate a colazione, Fernando stesso suggerì l’idea di allestire una mostra di scultura nel nostro parco su Talastrasse”.

La mostra di scultura del Baur au Lac è parte integrante della vita culturale di Zurigo.
Gigi Kracht stava facendo colazione con l’artista Fernando Botero sulla terrazza dell’hotel quando nacque Art in the Park.
Gigi Kracht, collezionista e scrittrice d’arte, è curatrice dell’annuale Art in the Park del Baur au Lac.
Molte delle opere presenti in Art in the Park sono state create nel corso degli anni appositamente per lo spettacolo.
Un preludio all’Art Basel

L’edizione più recente, Art in the Park XV, ha visto le opere del pittore spagnolo Joan Miró, di Allen Jones, Mel Ramos, Rotraut Klein-Moquay (vedova dell’artista francese Yves Klein) e dell’attore e pittore americano Sylvester Stallone. Nel corso degli anni molti artisti hanno concepito creazioni proprio per lo spettacolo annuale del Baur Au Lac.

“Art in the Park si è concretizzato con nientemeno che la scultura La donna grassa! di Fernando Botero, che sovrasta il nostro parco, insieme alle opere di molti altri artisti. Oggi, la mostra della durata di due mesi regge il confronto con il fascino di Art Basel”, afferma Gigi, riferendosi alla reputazione della mostra all’aperto come preludio alla fiera d’arte internazionale (il vernissage di Art in the Park avviene durante il fine settimana prima dell’inizio di Art Basel). Sin dai suoi esordi, Art in the Park è stato gestito congiuntamente alla Galerie Gmurzynska di Zurigo.

Fin dall’inizio, l’hotel ha ospitato numerosi artisti nella sua posizione unica nel cuore della città, impreziosita dall’affaccio sul Lago di Zurigo e sulle Alpi, forse grazie alla passione per la cultura zurighese di Karl Kracht, il proprietario originario. Con il suo appoggio, il Künstlerhaus Zürich fu aperto sulla Bӧrsenstrasse nel 1895. Oggi, Art in the Park porta avanti l’impegno di Kracht senior per le arti, ed è parte integrante del tessuto culturale di Zurigo.

“Con 173 anni di tradizione alle spalle tramandata dalla stessa famiglia da sei generazioni, onoriamo l’importanza di restituire alla società”, afferma Gigi. Ogni anno, la mostra attira intenditori d’arte che desiderano ammirare le opere di artisti emergenti e affermati provenienti da tutto il mondo. “La quintessenza, il ragno in tessuto dell’immortale Louise Bourgeois, e le iconiche sculture Numbers 0-9 e LOVE di Robert Indiana, sono stati esposti qui, così come quelle dei novelli ​​Jani Leinonen e Marco Perego”, afferma. “Tutto all’interno del parco del Baur au Lac, dove i colori dei cieli e il dolce ondeggiare degli alberi secolari creano un’atmosfera visiva dal tocco magico”.

Per saperne di più sul Baur au Lac, o per partecipare alla mostra estiva annuale Art in the Park, contattate il concierge al momento della prenotazione.

close
Dove vuoi andare?

Selezionare la data di arrivo

Selezionare la data di check-out

Cerca
  • Camera:

Chiudi