Non lasciate la città senza visitare questo cocktail bar di Berlino

L'House of Gin dell'Hotel Palace Berlin attira gli amanti del superalcolico aromatizzato al ginepro.
Accomodatevi

Aperto nel 1968 nell'Europa Center, non lontano dalla Kurfürstenstraße, l'Hotel Palace Berlin è uno dei pochi hotel di lusso cittadini di proprietà della stessa famiglia da tre generazioni. Karl Heinz Pepper, che ha costruito sia l'Europa Center che l'hotel, si ispirò al Rockefeller Center di New York con l'intento di costruire qualcosa di simile in Germania. Nella sua versione originale l'hotel aveva 188 camere, sale per banchetti, una pista per il pattinaggio sul ghiaccio, un ristorante, una griglieria e un cocktail bar, sebbene non sia lo stesso che trovate oggi.

L'hotel ora è famoso per la sua House of Gin, aggiunta nel 2015. Se è normale trovare un bar dedicato al gin in Inghilterra o Scozia, scoprirne uno a Berlino è piuttosto strano e per questo si è guadagnato una posizione di culto tra locali e visitatori, tutti amanti del gin. Il bar ne offre 150 diverse varietà da ogni parte del mondo, con un'attenzione particolare per le specialità provenienti dalla Germania. “Il mercato del gin tedesco è esploso negli ultimi otto anni”, dice Sebastian Jaroljmek, bar manager dell'hotel, spiegando che i tedeschi producono grappa da secoli, quindi i distillatori vantano la conoscenza, l'esperienza e le attrezzature necessarie per produrre il gin.

Trovare un bar dedicato al gin a Berlino è piuttosto strano e per questo House of Gin si è guadagnato una posizione di culto tra locali e visitatori, tutti amanti del gin.
Il bar offre 150 diversi gin da ogni parte del mondo, con un'attenzione particolare per le specialità provenienti dalla Germania.
Sebastian Jaroljmek, bar manager dell'House of Gin presso l'Hotel Palace Berlin mentre miscela un cocktail.
Mi piace organizzare le degustazioni di gin e per me è l'occasione perfetta per parlare del mio distillato preferito.
Note di degustazione

“In Germania lavoriamo con i prodotti locali, quindi ci sono gin provenienti da regioni vinicole dove si coltivano i vitigni Riesling. Questi gin hanno la stessa acidità che si trova in un Riesling”, riprende, aggiungendo che molti produttori collaborano con botanici locali per realizzare un gin tedesco di alta qualità. Ovviamente il bar offre anche una selezione di gin provenienti da Inghilterra, Stati Uniti, Australia, Austria, Russia, Norvegia, Spagna, Portogallo, Francia, Scozia e Irlanda. Dispone anche di un'ampia scelta di acque toniche, come la Swiss Mountain Spring Tonic e altri marchi specializzati, compresa una al gusto di fiore di ciliegio.

Gli ospiti che vogliono saperne di più sul mondo del gin artigianale possono partecipare a una degustazione con Sebastian che organizza degustazioni guidate di tre, quattro o cinque diversi gin serviti lisci, con ghiaccio o come gin and tonic. “Mi piace organizzare le degustazioni di gin e per me è l'occasione perfetta per parlare del mio distillato preferito”, aggiunge con enfasi. Sebastian, lui stesso amante degli alcolici con estratti vegetali, ha visitato diverse distillerie in Germania e Inghilterra. Di ritorno a Berlino, gli piace mettere in infusione fragole e altri ingredienti nel gin per creare le sue specialità della casa.

Volete qualcosa che non sia gin? Nessun problema. Sebastian e gli altri membri del team del bar dell'hotel possono prepararvi quello che desiderate. Anziché darvi un menu senza ulteriori indicazioni, solitamente parlano con voi, chiedendovi cosa vi piace e cosa no, prima di proporvi un cocktail. “Dobbiamo parlare con gli ospiti e non abbiamo fretta”, sottolinea Sebastian. “Cerchiamo di guidare ogni ospite e scoprire qual è il cocktail più adatto a lui”.

Per saperne di più sull’Hotel Palace Berlin o sulla House of Gin, contattate il concierge al momento della prenotazione.

close
Dove vuoi andare?

Selezionare la data di arrivo

Selezionare la data di check-out

Cerca
  • Camera:

Chiudi