Sognando un gelato

Una produttrice italiana di gelato artigianale trova il luogo più dolce di Roma

Maria Agnese Spagnuolo

Gelataia e proprietaria della gelateria Fatamorgana

Cresciuta in Puglia, regione dell'Italia meridionale, Maria Agnese Spagnuolo era circondata da noci e alberi da frutto, dove il profumo di fichi, pesche, albicocche, e mandorle riempiva l'aria, ed eccitava tutti i suoi sensi, dal gusto al tatto fino all'olfatto.

Ma aveva trovato un'altra passione che le dava quella stessa sensazione rinvigorente: il gelato italiano. I gusti, sebbene deliziosi, erano tradizionali: cioccolato, vaniglia, pistacchio e limone, così ha deciso di prendere in mano la situazione. All'età di 10 anni, si è impossessata della gelatiera di sua madre e ha iniziato a fare esperimenti per creare qualcosa di innovativo. Aveva aggiunto spezie, frutta e fiori, che infondevano al dolce gusti che non aveva mai provato prima, e che risvegliavano in lei quegli stessi sensi sperimentati tra gli alberi.

Nella produzione del gelato, Maria Agnese Spagnuolo usa l'ispirazione.

Suggerimenti locali

Lo scoop su Roma

La lista delle creative combinazioni di gusti di Maria Agnese Spagnuolo è tanto varia quanto i luoghi di Roma che preferisce. Dai quartieri più eccentrici ai luoghi migliori per ammirare l'arte moderna, ecco i dettagli sui luoghi migliori per vagabondare nella Città eterna.

Guida del quartiere: Monti

Trascorrete la giornata come un romano

In passato un quartiere “a luci rosse”, quello di Monti a Roma è oggi un quartiere animato. A pochi passi dal Colosseo, il quartiere bohémien è un miscuglio di tradizioni del vecchio mondo e negozi, bar e ristoranti stravaganti di imprenditori emergenti. Gli hipster siedono sotto alle antiche colonne del quartiere Monti nei pressi di una fontana di epoca rinascimentale, luogo di ritrovo informale nella centrale Piazza della Madonna.

Alla Spagnulo è piaciuta talmente tanto l'atmosfera del rione Monti, che ha aperto qui la sua terza gelateria Fatamorgana (Via degli Zingari 5; +(39) 06 4890 6955), nella stessa strada in cui il regista Mario Monicelli ha girato il suo capolavoro del 1958 I Soliti Ignoti

Per cocktail artigianali e musica dal vivo, visitate l'accogliente Black Market (Via Panisperna 101; +(39) 339 822 7541), dove musicisti indipendenti si alternano per esibirsi in concerti acustici, o gustate un pranzo gradevole all'Aromaticus (Via Urbana 134; +(39) 06 488 1355) un caffè attento alla salute che funge anche da vivaio urbano, con un'abbondanza di piante aromatiche sugli scaffali pronte per essere acquistate.

Nonostante l'afflusso di tutti questi ritrovi moderni, il passato del rione Monti è ancora visibile, soprattutto in uno dei suoi siti più visitati, la chiesa di Santa Maria dei Monti (Via della Madonna dei Monti 41; +(39) 06 485 531). Gli elaborati interni sono ricchi di straordinari affreschi del XVI secolo e i romani condividono la leggenda dell'evento miracoloso che ha portato alla costruzione della chiesa, un miracolo attribuito all'immagine perfettamente conservata della Vergine Maria, che è stata trovata tra le rovine di un convento del XIII secolo. Si dice che nel XVI secolo una donna cieca abbia riacquistato la vista dopo averle rivolto una preghiera. Dopo la notizia della guarigione, iniziarono ad affluire donazioni per costruire una chiesa proprio in quella posizione. Oggi, l'immagine è appesa sopra l'altare.

Quartiere Monti di Roma. Foto per gentile concessione di Moyan Brenn.

Alla ricerca di modernità

Il nesso tra antico e moderno

Per un'interessante contrapposizione tra antichità e modernità, il Chiostro del Bramante (Via Arco della Pace 5; +(39) 06 6880 9035) ospita esposizioni di artisti moderni in un ex convento del XVI secolo. A seguito di una ristrutturazione, iniziata nel 1997, il Chiostro è stato aperto al pubblico, e negli ultimi 20 anni, le esposizioni dei curatori hanno reso la location uno dei luoghi più rispettabili di Roma dove poter osservare l'arte contemporanea nazionale e internazionale. Il complesso architettonico dove la meraviglia è diventata arte ha ospitato opere degli artisti più disparati quali James Tissot, Jean-Michel Basquiat, Marc Chagall, M.C. Escher e Andy Warhol.
Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, meglio conosciuto come MAXXI (Via Guido Reni 4A; +(39) 06 320 1954), è diverso dalla maggior parte dei musei di Roma: non è un edificio storico riadattato, ma è stato costruito da cima a fondo. Ci sono voluti 10 anni per portare a termine il primo museo nazionale di arte contemporanea d'Italia, aperto nel 2010, sul sito delle ex caserme militari Montello.

Una veduta del MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, di Roma. Foto per gentile concessione di hillman54.

Shopping terapeutico

Boutique per soddisfare ogni capriccio

Le vie dello shopping più famose della città, come Via dei Condotti e Via del Corso, rappresentano i luoghi in cui gravitano molti visitatori, ma essendo un paradiso per chi ama passeggiare, Roma possiede anche altre aree che offrono numerose opportunità per ammirare le vetrine e fare acquisti.

Gli amanti dell'antiquariato passeggiano lungo la deliziosa Via dei Coronari, nascosta appena fuori Piazza Navona. Un tempo mercato del rosario medievale, questa strada tranquilla è costellata di esclusivi negozi di antiquariato pieni di libri rari, abiti vintage, gioielli e opere d'arte.

Situata tra Piazza di Spagna e Piazza del Popolo, Via Margutta è stata a lungo sede di artisti affermati ed emergenti, (il regista Federico Fellini ha vissuto proprio lì), e lo è tuttora. Tuffatevi tra le star del cinema e fate un salto a Via Margutta 51, dove il personaggio di Gregory Peck, Joe Bradley, visse in Vacanze Romane. Per una fuga creativa, esplorate la galleria contemporanea Galleria Valentina Moncada (Via Margutta 54; +(39) 06 320 7956), dove i capolavori moderni si mescolano con le creazioni di artisti emergenti. L'elegante Il Margutta RistorArte (Via Margutta 118; +(39) 06 3265 0577), uno dei migliori ristoranti vegetariani di Roma, mostra la sua cucina artistica in un'atmosfera pregna di arte moderna.

Affacciate su Via Condotti. Foto per gentile concessione di NovoaR.

Fascino al crepuscolo

Panorami Valadier

Quando in città viene organizzato un evento privato glamour, è molto probabile che sia Casina Valadier ad ospitarlo (Piazza Bucarest, Villa Borghese; +(39) 06 6992 2090), una maestosa villa del XIX secolo in cima al colle del Pincio a Villa Borghese. Rinomata per le sue incredibili viste al crepuscolo, è di gran lunga uno dei migliori punti panoramici da cui ammirare la Città Eterna che si staglia al di sotto.

Sono state fatte numerose proposte di matrimonio in una delle quattro sale da pranzo del ristorante panoramico, Vista, dove la vista dello skyline di Roma regala uno scenario che agevola la pronuncia del fatidico “sì”.

Il panorama dal ristorante Vista di Casina Valadier. Foto per gentile concessione di Casina Valadier.

Inconsueta bellezza

Angoli inaspettati

Dopo aver ammirato il Colosseo, Piazza di Spagna e il Pantheon, avventuratevi in luoghi meno frequentati, lontano dai monumenti famosi verso angoli più inaspettati della città.

Uno dei quartieri più eccentrici di Roma si è sviluppato dalla fantasia che un architetto ha saputo tramutare in realtà, nel quartiere Trieste a nordest della città. Progettato dall'architetto fiorentino Gino Coppedè, il Quartiere Coppedè presenta uno stravagante miscuglio di design, costruito nei primi anni del 1900. Gli edifici riflettono usi e costumi barocchi e medievali romani combinati ad antiche influenze greche, che si scontrano con i pervadenti stili dell'Art Nouveau e dell'Art déco, molto in voga durante l'epoca di Coppedè.

Isolato dopo isolato, verrete sorpresi dall'inaspettata personalità vivace e ricca di umorismo nonché dell'eccentrico talento di Coppedè, in particolare la sua Fontana delle Rane al centro della piazza, e il Palazzo del Ragno (Piazza Mincio 4), nel quale un aracnide a otto zampe posto su una ragnatela dorata a mosaico si nasconde sopra l'ingresso dell'edificio.

Un dettaglio della Fontana delle Rane di Gino Coppedè.
Continua a leggere
close
Dove vuoi andare?

Selezionare la data di arrivo

Selezionare la data di check-out

Cerca
  • Camera:

Chiudi