Svizzera: Zurigo, le Alpi e Ginevra

Un viaggio di otto giorni da Ginevra a Zurigo

La bellezza sublime della Svizzera va ben oltre il visibile. Lo si nota già dall'aria frizzante e rinvigorente: la più pulita che si possa respirare. Le città sembrano piuttosto dei grandi, accoglienti villaggi dal radicato spirito cosmopolita. A pochi minuti, le Alpi affascinano sia d'inverno, con lo sci, sia d'estate, con escursioni a piedi o in bici, richiamando alla memoria il classico di Johanna Spyri, Heidi, in cui la protagonista osserva "le alte cime frastagliate dei monti guardarla dall'alto come vecchi amici". È un'immagine che ancora oggi suona vera. Ideale da esplorare con i treni ad alta velocità, questo paese eserciterà su di voi un fascino duraturo.

Prenota o personalizza questo Viaggio da Sogno. Contattaci al numero 800 822 005 (dall'Italia) o clicca qui per il Centro Prenotazioni a te più vicino.

Giorni 1-2: Lago di Ginevra

Ginevra è un polo internazionale sul Lac Léman (così la gente del luogo chiama il Lago di Ginevra), noto per il settore bancario, gli orologi e l'inconfondibile fontana Jet d'eau. I visitatori possono programmare una visita al CERN (è consigliabile prenotare con mesi di anticipo), dove è stato inventato il World Wide Web, e riflettere sui prossimi traguardi dei progressi tecnologici. Ginevra ha però anche un lato più paesano. Visitate Rue du Rhône per acquistare un orologio, e salite in cima alla collina per le gallerie d'arte e i negozi di arredamento della città vecchia. Per trascorrere una serata divertente ed eclettica, esplorate Rue de Pâquis e fermatevi al Café Restaurant Art's per assaporare la conversazione vivace e la cucina, semplice ma deliziosa.

Ginevra è anche una base ideale da cui partire alla scoperta degli antichi villaggi nei dintorni e della regione vinicola del Lavaux, tutelata dall'UNESCO, con vigneti a terrazze secolari. Molto affascinanti sono anche le piccole cittadine come Losanna, con l'affascinante Museo olimpico, e Montreux, che in estate ospita il celebre festival jazz. I visitatori possono assaggiare il cioccolato a Vevey, luogo di nascita della Nestlé, e il formaggio nella cittadina di Gruyère. Da non perdere è la favolosa residenza dei Savoia, Chateau de Chillon, che ha attraversato indenne i secoli.

Giorni 3-6: Alpi (Zermatt e Gstaad)

Trascorrete due notti a Zermatt e poi a Gstaad, villaggi da cartolina che faranno la felicità dei viaggiatori alla ricerca delle più autentiche Alpi svizzere. Le cime innevate delle Alpi lasciano spazio a verdi pendii, punteggiati di mucche al pascolo e baite di legno risalenti al XVII secolo. A Zermatt, preclusa al traffico delle auto, la vetta inconfondibile del Cervino è spesso avvolta dalle nuvole, ma quando si mostra rappresenta una delle viste più indimenticabili al mondo. Salite sulla Ferrovia del Gornergrat per ammirare la vista dalla piattaforma panoramica e assaporare il dolce strudel di mele della caffetteria. Non potete perdervi la piacevole escursione fino al Restaurant Blatten, sul sentiero oltre la seggiovia, dove i vostri unici compagni saranno le pecore che brucano in libertà e il suono delle campane in lontananza. Per la fonduta, il posto preferito dai locali è Whymper-Stube, accogliente e senza pretese, che serve formaggi regionali squisitamente fondenti.

Gstaad sfoggia un'atmosfera più ricercata: in questa rinomata destinazione sciistica vengono a rilassarsi e divertirsi le famiglie più illustri d'Europa. Il Chesery serve un menu sempre diverso in un grazioso ambiente in stile chalet, mentre i visitatori scelgono il Wally's Burgers per godersi un pasto informale dopo una giornata sugli sci.

Giorni 7-8: Zurigo

Situato sul pittoresco Lago di Zurigo e attraversato dal fiume Limmat, questo elegante centro urbano dell'industria svizzera ha un'aria spontanea e rilassata, con abitanti chic e strade immacolate. Il centro del sistema bancario svizzero si trova su Paradeplatz, dove è anche possibile curiosare nel negozio principale della Confiserie Sprüngli, un delizioso emporio del cioccolato (da provare i Luxemburgerli, simili ai macaron). Nelle vicinanze si trova Bahnhofstrasse, fiancheggiata da negozi di grandi marche internazionali, boutique di lusso e caffè eleganti. Uno degli scorci più belli della città si può trovare nei piccoli Giardini Lindenhof, vicino al lago. Per un ritmo più tranquillo con un occhio al passato, la città vecchia seduce con le sue strade acciottolate, gli edifici colorati, i negozi di formaggio e le pasticcerie. Il Cafe Schober, che detiene il primato di caffè più antico di Zurigo, serve una celebre cioccolata calda, dolce e densa. Per un pasto buono e salutare provate l'Hiltl, il ristorante vegetariano più antico d'Europa.

close
Dove vuoi andare?

Selezionare la data di arrivo

Selezionare la data di check-out

Cerca
  • Camera:

Chiudi